HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio di Deep Space NineTerza stagione
Improbable Cause Explorers
The Die is Cast
Numero di produzione467
Sequenza di trasmissione67
Week Of della prima trasmissione USA01.05.1995
Data della prima trasmissione sulla RAI25.12.1997
VHS britannica dell'episodio3.11 (PG)
StoriaRonald D. Moore
RegiaDavid Livingston
MusicaDennis McCarthy
Titolo italianoAttacco ai Fondatori - Seconda parte
Titolo franceseLes dés sont jetés
Titolo tedescoDer geheiimnisvolle Garak (Teil II)
Titolo giapponeseSugata-naki Rengou-kantai (Vanishing Combined Fleet)
Titolo brasilianoA Sorte Está Lançada
Titolo provvisorioImprobable Cause, Part II
Data delle versioni dello script14.02.1995
Elim GarakAndrew J. Robinson
Col. LovokLeland Orser
Ten. Com. Michael EddingtonKenneth Marshall
Vice Amm. ToddmanLeon Russom
Enabran TainPaul Dooley
Pilota romulanoWendy Schenker
Porania
Parmak
Data Stellare sconosciuta: Odo e Garak hanno trovato Enabran Tain, ma c'è una sorpresa. Proprio quest'ultimo è al comando di una forza d'attacco mobilitata dall'alleanza tra l'Ordine Ossidiano e la Tal Shiar, che ha deciso di porre fine alla minaccia del Dominio con un attacco preventivo.
  • Il titolo è la traduzione in inglese di «alea jacta est» (il dado è tratto), la famosa frase che Caio Giulio Cesare avrebbe pronunciato varcando il Rubicone in armi.
  • Da questo episodio Ira Steven Behr passa da coproduttore esecutivo a produttore esecutivo, coprendo il posto lasciato libero da Michael Piller.
  • La Portland NCC-57418 è andata alla ricerca di Odo e Garak nel settore Algira. A parte l'ovvio 74, va notato che 8 - 1 = 7.
  • Nella sequenza di decrittazione riportata sotto ad un certo punto la seconda cifra visualizzata è un 4, poi diventa un 7; visto a velocità normale, cade subito l'occhio su un 47 lampeggiante.
  • Mentre la flotta romulano-cardassiana si trova nella nebulosa di Omarion e si sta avvicinando al pianeta dei Fondatori, Enabran Tain rassicura tutti sul successo della missione dicendo che i primi soccorsi jem'hadar arriveranno al minimo 7 ore dopo, mentre la crosta del pianeta sarebbe dovuta andare distrutta entro 1 ora ed il mantello entro 5 (5 - 1 = 4).
  • Quando i federali ascoltano il messaggio di Enabran Tain, il monitor in basso a destra mostra la scritta STARFLEET INTEL DECRYPT SEQ ...., questa è la sequenza dei numeri che si ripete più volte: 3784, 3785, 3786, 3936, 3937, 3938, 3939, 3111, 3112, 3113, 3114, 3115, 3265, 3266, 3267, 3269, 3321, 3322, 3323, 3324, 3325, 3358, 3456, 3457, 3458, 3459, 3450, 3781, 3782, 3783, 3784, 3785, 3786. In questa sequenza si riconoscono anche alcuni 47.
  • Abbiamo spesso visto gli scudi di Deep Space Nine formare come una specie di bolla sferoidale attorno alla stazione stessa. Quando però la flotta d'attacco romulo-cardassiana si disocculta vicino alla stazione un Falco da Guerra romulano passa indisturbato appena sopra un anello della stazione, che dovrebbe essere protetto dagli scudi fatti alzare appena prima da Sisko.
  • La voce narrante nel riassunto all'inizio dell'episodio è maschile, mentre nella versione originale è, come al solito, di Majel Barrett.
  • Cardassia Prime viene chiamato Cardassia Uno.
Sisko (a Eddington): I make it a policy not to question the word of anyone who wears that uniform. Don't make me change that policy.
  • La bevanda che Enabran Tain beve insieme a Garak all'inizio dell'episodio nello script è indicata come birra romulana. Ma nell'episodio si vede chiaramente che la bibita è di colore arancione, mentre la birra romulana è di colore azzurro.
Su questa pagina: 47BlooperCitazioniIn questo episodio...NoteOkudagramScriptTramaVersione italiana
Link esterni: WikiTrek
Organizzazioni: Ordine OssidianoTal Shiar
Specie: Romulani

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 13.2.2007 alle 5:51.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.