HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Personaggi - K
James Tiberius Kirk
James Tiberius Kirk
NascitaRiverside, Iowa, USA, Terra il 26.03.2233
SpecieUmano
Percorso nell'AccademiaEntrato nel 2250, appena diciassettenne
Alla fine degli studi nel 2254 è uno dei migliori allievi del suo corso
AssegnamentiUSS Republic, Guardiamarina (Court Martial)
2254 USS Farragut, assistente ufficiale tecnico
USS Alexander, ufficiale comandante
2264 USS Enterprise, Capitano, ufficiale comandante
2269 Ammiraglio, Capo Operazioni della Flotta Stellare, Terra
2285 USS Enterprise, Ammiraglio, ufficiale comandante; assegnamento temporaneo per affrontare la crisi del Genesis (Star Trek II)
2286 degradato a Capitano per aver disubbidito agli ordini diretti di un suo diretto superiore (Star Trek IV)
2286 USS Enterprise, Capitano, ufficiale comandante (Star Trek IV)
MatricolaSC937-0176CEC
OnorificenzeUnited Federation of Planets Medal of Honor
Karagite Order of Heroism
Starfleet Citation for Conspicuos Gallantry
Silver Palm with Cluster
Prentares Ribbon of Commendation, First and Second Class
Grankite Order of Tactics, Class of Excellence
Palm Leaf of Axanar Peace Mission
MortePresunto morto nel 2293 (Generations)
Assassinato da Soran nel 2371
Ha un fratello, George Samuel Kirk.
La sua carriera è stata molto veloce: appena trentenne diventa il più giovane Capitano della Flotta al comando dell'Enterprise.
È leggendaria la missione quinquennale portata a termine da Kirk con il suo equipaggio, in seguito alla quale viene promosso Ammiraglio.
Ha ricoperto per due anni e mezzo la mansione di capo delle operazioni della Flotta Stellare fino alla crisi di V'ger, in seguito alla quale assume di nuovo il comando dell'Enterprise.
II suo ritorno nello spazio non è stato definitivo, dal momento che continua a svolgere anche mansioni all'Accademia della Flotta. Questo periodo è stato segnato da varie vicissitudini, tra le quali la morte del suo miglior amico, il Capitano Spock a causa dell'uso sconsiderato del dispositivo Genesis.
Per poter riportare su Vulcano il katra di Spock, secondo le tradizioni vulcaniane, Kirk mette a repentaglio la sua carriera rubando e in seguito distruggendo l'Enterprise, disobbedendo però agli ordini diretti di un suo superiore. Queste azioni lo portano davanti al giudizio del Consiglio Federale, ma alcune circostanze attenuanti (l'aver salvato la Terra da una sonda aliena sconosciuta) fanno sì che la condanna sia ridotta alla riduzione al grado di Capitano. Perciò il vecchio equipaggio viene assegnato ad una nave che, per l'occasione è ribattezzata Enterprise-A. A bordo di questo nuovo vascello affronta nuove missioni che portano, tra l'altro, presso il centro della nostra galassia e alla prima conferenza di pace tra la Federazione e l'Impero Klingon.
James Kirk è un idealista con una personalità molto forte e complessa. Nonostante si renda pienamente conto delle responsabilità del comando, si lascia spesso guidare dal suo istinto piuttosto che dalla ragione. Questo modo di agire, benché a volte risulti poco ortodosso, lo porta sempre ad avere ottimi risultati. Basta ricordare, da esempio, che non solo risolse il famoso test della Kobayashi Maru cambiando segretamente la programmazione del simulatore, ma riceve per questo anche un encomio per «originalità tattica». Il suo carisma come comandante è palese ed è proprio con la sua personalità sicura e attiva che Kirk si assicura la fedeltà dei suoi compagni; questo tratto affascinante ha un effetto calamitante soprattutto sugli esponenti del sesso opposto. Innumerevoli sono infatti le relazioni sentimentali di Kirk, che però non possono minimamente competere con l'unico grande amore della sua vita: l'Enterprise.
Ha contratto da giovane la chiromeningite vegana e ne porta i microrganismi nel sangue (The Mark of Gideon).
James Kirk è allergico al Retnax V (Star Trek II).
È sepolto su Veridiano III (Generations).
  • Nella tomba che Mitchell prepara per Kirk, si legge «James R. Kirk», mentre in seguito si apprende che il secondo nome di Kirk è Tiberius. Con ogni probabilità a questo punto della produzione non era ancora stato deciso nulla a proposito. [Where No Man Has Gone Before]
  • La cabina di Kirk dovrebbe trovarsi sul ponte 5 (anche nella nuova Enterprise rifatta), ma in questo episodio Spock la colloca sul ponte 12. [Mudd's Women]
Kirk: War isn't a good life, but it's life. [A Private Little War]
Dulmer: Be specific Captain, which Enterprise, there be five.
Lucsly: Six!
Sisko: This is the first Enterprise, Constitution class.
Dulmer: That ship!
Lucsly: James T. Kirk
Sisko: The one and only!
Lucsly: Seventeen separate temporal violations, the biggest file on the record.
Dulmer: The man was a menace. [Trials and Tribble-ations]
Kirk: Death. Destruction. Disease. Horror. That's what war is all about, Anan. That's what makes it a thing to be avoided. You've made it neat and painless. So neat and painless you've had no reason to stop it. [T:41:34] [A Taste of Armageddon]
Kirk: Leave any bigotry in your quarters; there's no room for it on the bridge. [Balance of Terror]
Anan: There can be no peace. Don't you see, we've admitted it to ourselves. We're a killer species, it's instinctive. It's the same with you, your General Order Twenty-four!
Kirk: All right, it's instinctive. But the instinct can be fought. We're human beings with the blood of a million savage years on our hands. But we can stop it. We can admit that we're killers but we're not going to kill today. That's all it takes! Knowing that we're not going to kill today! Contact Vendikar. I think you'll find that they're just as terrified, appalled, horrified as you are, that they'll do anything to avoid the alternative I've given you. Peace or utter destruction, it's up to you. [T:44:14] [A Taste of Armageddon]
Kirk: My God, Bones, what have I done?
McCoy: What you had to do. What you always do. Turn death into a fighting chance to live. [Star Trek III]
Kirk: «All I ask is a tall ship, and a star to steer her by.» You could feel the wind at your back, about you... the sounds of the sea beneath you. And even if you take away the wind and the water, it's still the same. The ship is yours, you can feel her, and the stars are still there, Bones... [T:21:15] [The Ultimate Computer]
Scotty: I've seen the captain feverish, sick, drunk, delirious, terrified, overjoyed, boiling mad. But up to now, I have never seen him red-faced with hysteria. [T:38:11] [Turnabout Intruder]
Su questa pagina: CitazioniNoteYATI
Interpreti: William Shatner
Link esterni: Memory Alpha
Sezione medica: Chiromeningite vegana

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 25.8.2009 alle 14:18.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.