HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Personaggi - P
Jean-Luc Picard
Locutus
Nascita13 luglio 2305 a Labarre, Francia, Terra
GenitoriYvette Gessard Picard e Maurice Picard
SpecieUmano
OrganizzazioneFlotta Stellare
Percorso nell'AccademiaPresenta domanda di ammissione nel 2322, ma viene rifiutato
Entrato nel 2323
AssegnamentiUSS Stargazer, Tenente
2335 USS Stargazer, Capitano, ufficiale comandante per 22 anni in totale sulla nave
2363 USS Enterprise, Capitano, ufficiale comandante, comando assunto in data stellare 41140 (The Drumhead)
2372 USS Enterprise, Capitano, ufficiale comandante
MatricolaSP-937-215
Da bambino, Picard prende lezioni di piano (The Perfect Mate). Da giovane viene colpito dalla sindrome di Shalaft (Nemesis).
Durante la missione della Stargazer Picard soffre la perdita di uno dei suoi migliori amici, Jack Crusher, ucciso durante una missione di ricognizione. Picard ha il triste compito di riportarne il corpo alla moglie Beverly ed al giovanissimo figlio Wesley.
La mansione a bordo della Stargazer termina con l'infausto incontro con un vascello sconosciuto (rivelatosi poi una nave ferengi): nonostante la distruzione del nemico grazie ad un'azione tattica diventata poi famosa con il nome di «Manovra Picard», la Stargazer, a causa dei gravi danni subiti, deve essere abbandonata dall'equipaggio (The Battle).
Grazie alla vasta esperienza acquisita in questa lunga missione, Picard viene scelto quale Capitano della nuova nave ammiraglia della Flotta Stellare, l'Enterprise.
Durante la sua carriera rifiuta diverse proposte di promozione, inclusa quella di diventare comandante dell'Accademia, in quanto preferisce esplorare in prima persona lo spazio, piuttosto che accettare incarichi a terra.
La donna ideale di Picard deve essere indipendente, fantasiosa, provocante e intransigente (The Perfect Mate).
L'archeologia è stata una dei suoi hobby fin dai tempi in cui frequentava l'Accademia (Contagion).
Locutus
Nel 2366 Picard viene assimilato dai Borg per utilizzarlo come intermediario e portavoce con la specie umana, allo scopo di rendere più semplice l'assimilazione della Terra; i Borg assegnano a Picard il nome di Locutus. L'acquisizione delle conoscenze e le esperienze tattiche che Picard condivide mentre è collegato alla Collettività come Locutus permettono ai Borg di ottenere un considerevole vantaggio sulle navi della Flotta Stellare che intercettano il cubo borg a Wolf 359.
  • Secondo il supervising producer di The Next Generation Robert Justman il cognome di Picard viene da quello dell'oceanografo Jacques Piccard, che ha esplorato la Fossa delle Marianne a bordo del batiscafo Trieste.
  • Il nome Locutus potrebbe derivare dal verbo latino loquere (parlare), il cui participio passato è proprio locutus.
Picard: We have not lost the Enterprise! We're not going to lose the Enterprise, not to the Borg, not while I'm in command! [First Contact]
Picard: I will not sacrifice the Enterprise. We've made too many compromises already, too many retreats! They invade our space, and we fall back. They assimilate entire worlds and we fall back! Not again! The line must be drawn here this far, no further! And I will make them pay for what they've done! [First Contact]
Picard: No being is so important that he can usurp the rights of another. [T:39:57] [The Schizoid Man]
Picard: Friendship must dare to risk, Counselor, or it's not friendship. [T:14:06] [Conspiracy]
Picard: Beverly, the Prime Directive is not just a set of rules; it is a philosophy, and a very correct one. History has proven again and again that whenever mankind interferes with a less developed civilization, no matter how well intentioned that interference may be, the results are invariably disastrous. [T:41:11] [Symbiosis]
Picard: We're out here to explore, to make contact with other life forms, to establish peaceful relation but not to interfere, and absolutely not to destroy. And yet look at what we have just done.
Troi: Everything you did was consistent with established Starfleet procedure.
Picard: Number One, you have the bridge. [Galaxy's Child]
Q (a Picard): You're dead, this is the afterlife... and I'm God. [Tapestry]
Picard: The claim «I was only following orders» has been used to justify too many tragedies in our history. [Redemption - Part II]
Picard: I respect an officer who is prepared to admit ignorance and ask a question rather than one who, out of pride, will blunder blindly forward. [T:08:24] [Pen Pals]
Picard: Merde. [T:11:22] [The Last Outpost]
Dougherty: Jean-Luc, we're only moving 600 people.
Picard: How many people does it take, Admiral, before it becomes wrong? Hmm? A thousand, fifty thousand, a million? How many people does it take, Admiral? [Insurrection]
Picard (citando il giudice Aaron Satie): With the first link, the chain is forged. The first speech censured, the first thought forbidden, the first freedom denied... chains us all, irrevocably. [The Drumhead]
Picard: I feel though I've been handed a weapon, sent into a room, and told to shoot a stranger. Well, I need some moral context to justify that action. And I don't have it. I'm not content simply to obey orders. I need to know that what I am doing is right. [Conundrum]
Locutus: I am Locutus, of Borg. Your life, as it has been, is over. From this time forward, you will service us. [The Best of Both Worlds - Part I]
Picard: There are times, sir, when men of good conscience cannot blindly follow orders. You acknowledge their sentience, but you ignore their personal liberties and freedom. Order a man to hand his child over to the state? Not while I am his Captain. [The Offspring]
Su questa pagina: CitazioniIn questo episodio...Note
Link esterni: Memory AlphaWikiTrek

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 7.3.2009 alle 9:02.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.