HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Giochi
Scacchi tridimensionali
Three-dimensional chess
Scacchi tridimensionali visti in Symbiosis
Evoluzione del gioco degli scacchi terrestre.
La scacchiera è formata da tre livelli fissi e quattro livelli mobili che possono essere collocati agli angoli di quelli fissi.
In The Man Trap si vede per la prima volta un gioco con i pezzi degli scacchi classici ma con tre scacchiere più grandi e quattro più piccole poste su livelli diversi assemblate in un'unica struttura.
In When the Bough Breaks a [T:11:16] e in Symbiosis nell'alloggio di Sobi e Langor si vede una scacchiera che potrebbe essere una variante degli scacchi tridimensionali riprodotta nell'immagine a lato i cui piani sembrano essere tutti della stessa dimensione.
Nell'alloggio dei Sisko su Deep Space Nine c'è una scacchiera tridimensionale posta sopra un mobile all'ingresso, sulla destra entrando.
  • Scacchiera Franklin Mint con i livelli fissi
    Scacchiera Franklin Mint con i livelli mobili
    Non esiste un regolamento «ufficiale» di questo gioco.
  • Esistono varie versioni o edizioni delle regole degli scacchi tridimensionali, quasi tutte derivano dalle regole create da Andrew Bartmess che, insieme a Franz Joseph Schnaubelt, nell'ottobre 1977 le pubblica nello Star Trek Giant Poster Book numero 14 edito dalla Paradise Press, Inc. Dopo il successo della pubblicazione e una lunga diatriba legale contro Bartmess, la Paramount concede la licenza alla Franklin Mint per la produzione delle scacchiere tridimensionali in cui sono allegate le regole, il cui testo è pressoché identico a quello pubblicato da Bartmess. Nonostante ciò, la Paramount nega che esistano regole ufficiali, in quanto le stesse regole citate sopra sono considerate «a completamento» della scacchiera e non viene scritto da nessuna parte che le regole siano «ufficiali».
    Le scene degli episodi in cui si vedono le scacchiere tridimensionali non sono, ovviamente, d'aiuto: la posizione iniziale dei pezzi non viene mai ripresa e comunque non ne viene mai ripresa una certa; inoltre le mosse che si vedono negli episodi sono alquanto strane; per finire, ci sono episodi in cui si vedono scacchiere senza livelli mobili, altri in cui si vedono scacchiere con dodici livelli mobili (su ciascun angolo di ogni livello fisso), e così via.
  • Anche la struttura stessa della scacchiera è variata nel tempo. Nello Star Trek - Starfleet Technical Manual era evidente che le quattro scacchiere piccole potessero essere collocate su ciascuno dei quattro angoli delle tre scacchiere maggiori, sia sopra sia sotto, dando luogo a ventiquattro combinazioni diverse, ma questo è l'unico documento che riporta una simile possibilità. Tuttavia, le prime edizioni delle scacchiere della Franklin Mint (riprodotta nell'immagine superiore a lato) avevano quattro scacchiere piccole che potevano essere collocate solamente sulla parte superiore di quelle grosse; un'edizione successiva della scacchiera Franklin Mint (riprodotta nell'immagine inferiore a lato), oramai una rarità, aveva sei livelli mobili. L'ultima e più diffusa versione delle scacchiere Franklin Mint, quella che contiene la trascrizione delle regole di Andrew Bartmess, ha quattro livelli mobili, che possono essere attaccati anche alla parte inferiore di ciascuna scacchiera fissa.
  • Da qualche anno la scacchiera tridimensionale, in ogni sua forma, è sparita dal catalogo della Franklin Mint e attualmente non si sa chi sia il licenziatario della Paramount autorizzato a produrre le repliche delle scacchiere, ammesso che ce ne sia uno.
  • Nella metà degli anni '90 in Germania la Boelter possedeva la licenza per la produzione di scacchiere tridimensionali, ma anche questa licenza non è stata rinnovata.
  • Esiste un programma gratuito per PC, Parmen, che permette di giocare sia a due sia a tre dimensioni; il gioco tridimensionale non è però coerente con le regole di Bartmess.
Su questa pagina: Note
Link esterni: Memory AlphaWikiTrek

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 26.12.2009 alle 13:39.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.