HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio di The Next GenerationPrima stagione
Justice Hide And Q
The Battle
Numero di produzione110
Sequenza di trasmissione9
Week Of della prima trasmissione USA16.11.1987
Data della prima trasmissione su Italia Uno29.08.1991
Codice del The Next Generation Companionba
DVD europeo in cui è presente l'episodio3
VHS britannica dell'episodio5 (PG)
StoriaLarry Forrester
SceneggiaturaHerbert J. Wright
RegiaRob Bowman
MusicaRon Jones
Titolo italianoLa battaglia
Titolo spagnoloLa batalla
Titolo franceseLa bataille
Titolo tedescoDie Schlacht von Maxia (La battaglia di Maxia)
Titolo giapponeseFukushu no Ferengi-seijin (Revengeful Ferengi)
Titolo brasilianoA Batalha
Data delle versioni dello script14.09.1987
DaiMon BokFrank Corsentino
KazagoDoug Warhit
RataRobert Towers
Vigo
Data Stellare 41723.9: Picard rivive il proprio passato quando i Ferengi gli portano come omaggio la Stargazer, che era stata abbandonata per suo ordine nove anni prima dopo un confronto con i Ferengi durante la battaglia di Maxia presso il sistema Maxia Zeda. Tuttavia l'omaggio è una parte di un piano di DaiMon Bok contro Picard.
  • Il modello originale della Stargazer è stato realizzato da Greg Jein sui disegni di Andrew Probert e Rick Sternbach, dopo che questi ultimi avevano convinto la produzione a non utilizzare il ponte stile 1701A. La scelta è stata talmente tardiva da costringere LeVar Burton a ridoppiare alcune scene in cui diceva che la Stargazer era di classe Constitution.
  • Per girare le scene sulla Stargazer è stata utilizzata per la prima volta in The Next Generation una steadicam. Robert Legato ha girato a parte le scene del ponte e dell'equipaggio della Stargazer con la nebbia artificiale e dei filtri e le ha montate in seguito.
  • Sul display tattico della Stargazer c'è la scritta MISSION REF: 8047 che compare a [T:15:47], [T:15:50] e [T:16:34].
  • Sulla barra superiore del monitor in infermeria c'è la scritta 0743 NEURAL SCAN [T:30:48].
  • Questa è la descrizione della manovra Picard che ha tratto vantaggio dal fatto che i Ferengi avevano dei sensori operanti alla velocità della luce:
    • TEMPO: 00 secondi. La Stargazer è a circa 9 milioni di chilometri di distanza dalla nave ferengi. A questa distanza la luce impiega circa 30 secondi per raggiungere la nave ferengi. Le navi sono quasi ferme l'una rispetto all'altra. Dal punto di vista della nave ferengi, la Stargazer è ferma, tuttavia ciò che i Ferengi vedono è l'immagine della Stargazer di 30 secondi prima.
    • TEMPO: 01 secondi. La Stargazer accelera a velocità warp, avvicinandosi alla nave ferengi. A causa del ritardo di 30 secondi, i Ferengi continuano a vedere la Stargazer ferma.
    • TEMPO: 15 secondi. La Stargazer ha assunto una nuova posizione, più vicina alla nave ferengi e si prepara ad attaccare. I Ferengi non hanno ancora modo di sapere che la Stargazer si è mossa, perché la luce che proviene dalla Stargazer nella nuova posizione non ha ancora raggiunto la nave ferengi.
    • TEMPO: 20 secondi. La Stargazer apre il fuoco. Poiché la nuova posizione della Stargazer è più vicina della vecchia, la luce che proviene dalla nuova posizione raggiunge la nave ferengi mentre la luce che proviene dalla vecchia posizione è ancora in viaggio. In altre parole, la Stargazer sembra essere in due posizioni contemporaneamente, confondendo la nave ferengi.
    • TEMPO: 30 secondi. La battaglia è finita; la Stargazer ha distrutto la nave ferengi. La luce proveniente dalla Stargazer partita quando la nave ha cambiato posizione arriva finalmente alla nave ferengi; ora i Ferengi possono sapere quello che sta facendo la Stargazer, anche se è troppo tardi.
  • Quando arriva il momento di ricevere a bordo la delegazione dei Ferengi, Picard si alza, Riker si mette alla sua sinistra e Worf, in piedi, alla sua destra, dietro la postazione di La Forge. Nell'inquadratura successiva, Worf (riconoscibile dalla fascia dorata) ricompare sullo sfondo, di fianco a Tasha Yar per poi ricomparire alla destra di Picard nell'inquadratura successiva.
  • Anche questa volta Deanna dice di essere in grado di percepire le menti dei Ferengi, cosa che in seguito viene negata in Ménage à Troi [T:02:42].
  • Il DaiMon appena dopo aver alzato gli scudi della Stargazer si fa trasportare via dall'astronave. Ma non ci avevano ripetuto che con gli schermi alzati il teletrasporto non funziona? [T:23:05]
  • «Low intensity» riferito alle trasmissioni ferengi viene tradotto più volte con «bassa frequenza».
Kazago: As you humans say, I'm all ears! [T:23:05]
Su questa pagina: 47BlooperCitazioniIn questo episodio...NoteRiciclatiTechnobabbleTramaVersione italianaYATI
Basi stellari: Xendi 9
Episodi: Bloodlines
Link esterni: Memory AlphaWikiTrek
Sezione tecnica: Generatore di pensieri
Specie: Ferengi
Timeline: 2355

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 5.8.2009 alle 7:14.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.