HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio di The Next GenerationSesta stagione
Suspicions Second Chances
Rightful Heir
Numero di produzione249
Sequenza di trasmissione149
Week Of della prima trasmissione USA17.05.1993
Data della prima trasmissione su Italia Uno23.07.1996
Codice del The Next Generation Companionrh
VHS britannica dell'episodio75 (PG)
StoriaJames E. Brooks
SceneggiaturaRonald D. Moore
RegiaWinrich Kolbe
MusicaJay Chattaway
Titolo italianoIl ritorno di Kahless
Titolo spagnoloHeredero legítimo
Titolo franceseHéritier légitime
Titolo tedescoDer rechtmäßige Erbe
Titolo giapponeseKlingon-shin Kahless no Fukkatsu (Rebirth of Klingon God Kahless)
Titolo brasilianoLegítimo Herdeiro
Data delle versioni dello script08.03.1993
KahlessKevin Conway
GowronRobert O'Reilly
KorothAlan Oppenheimer
TorinNorman Snow
DivokCharles Esten
Voce del computerMajel Barrett-Roddenberry
Torigan
Data Stellare 46852.2: Worf è stranamente in ritardo al suo turno di lavoro e Riker si preoccupa: il Klingon non è mai arrivato in ritardo e il fatto che si trovi nel suo alloggio indica che probabilmente qualcosa di grave è successo al capo della sicurezza. Quando Riker si reca all'alloggio di Worf, lo trova in trance, di fronte ad un altare rituale dove bruciano delle candele, mentre pronuncia frasi klingon dall'oscuro significato. Il comportamento di Worf è sempre più strano, anche di fronte a Picard, che va a visitarlo per sapere che cosa sta succedendo: i rituali della sua razza non hanno mai interferito con i suoi doveri sull'Enterprise in precedenza. Worf ha scoperto che, dopo essere tornato dalla colonia perduta dei sopravvissuti di Khitomer, si è sentito vuoto ed ha cercato conforto nell'antica credenza che Kahless sarebbe tornato per guidare i Klingon verso una nuova era. Picard si rende conto che le risposte spirituali che Worf sta cercando non possono essere trovate sull'Enterprise e così gli permette di trasferirsi su Boreth, il pianeta sacro dei Klingon.
  • La matte del monastero di Boreth è stata disegnata da Dan Curry, che si è basato su un monastero himalayano.
  • La data stellare è 46852.2 (4685 + 22 = 4707).
  • Data dice che i Klingon dell'holodeck sono in preghiera da 3 ore e 17 minuti (3 + 1 = 4).
  • Nel titolo italiano Kahless è scritto in maniera errata.
Gowron: Kahless has been dead for a thousand years... but the idea of Kahless is still alive. Have you ever fought an idea, Picard? It has no weapon to destroy, no body to kill.
Kahless: He said «I am not afraid, I will not hide my face behind stone and mortar. I will stand before the wind and make it respect me». The man was killed. The wind does not respect a fool.
Su questa pagina: 47CitazioniNoteTramaVersione italiana
Armi: bat'leth
Holodeck: Boreth
Link esterni: IMDbMemory Alpha
Pianeti: BorethNo'Mat
Specie: Klingon

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 18.8.2009 alle 8:46.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.