HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio della Serie ClassicaSeconda stagione
Mirror, Mirror The Doomsday Machine
The Apple
Numero di produzione38
Sequenza di trasmissione34
Data della prima trasmissione su NBC13.10.1967
Data della prima trasmissione su Telemontecarlo16.10.1979
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro17
DVD europeo in cui è presente l'episodio19 (U)
StoriaMax Ehrlich
RegiaJoseph Pevney
MusicaFred Steiner
Titolo nella collana La pista delle stelleIl pianeta originale (6) 11.1978
Titolo italianoLa mela
Titolo spagnoloLa manzana
Titolo franceseLa pomme
Titolo tedescoDie Stunde der Erkenntnis
Titolo giapponeseShi no Paradise (Deadly Paradise)
Titolo brasilianoA Maçã
Data delle versioni dello script12.07.1967
Data delle ripreseSeconda metà di luglio 1967
AkutaKeith Andes
Attendente Martha LandonCeleste Yarnall
MakoraDavid Soul
Ten. MalloryJay Jones
Ten. KyleJohn Winston
MarpleJerry Daniels
Guardiamarina HendorffMal Friedman
SayanaShair Nims
Ten. Kaplan
Data Stellare 3715.3: Esplorando Gamma Trianguli VI, Kirk e i suoi uomini trovano un popolo pacifico governato da Vaal, un computer che mantiene questa gente in uno stato improduttivo. Vaal si rende conto ben presto che la presenza di Kirk potrebbe compromettere questo equilibrio e cerca quindi di liberarsene.
  • La battuta riportata sotto di Kirk a Scotty fa riferimento alla possibilità di separare la nave in caso di emergenza, opzione che non è mai stata utilizzata per motivi di budget.
  • Verso la fine, quando l'Enterprise non riesce a liberarsi dal raggio traente, Scotty cade contro la poltrona del Capitano e una piastrella salta via dal pavimento.
Kirk: You'll learn something about men and women -the way they're supposed to be. Caring for each other, being happy with each other, being good to each other. That's what we call love. You'll like that a lot.
McCoy: There are certain absolutes, Mister Spock, and one of them is the right of humanoids to a free and unchained environment. The right to have conditions which permit growth.
Spock: Another is their right to choose that system which seems to work best for them.
Kirk: You'll learn to care for yourselves, with our help. And there's no trick to putting fruit on trees; you might even enjoy it. You'll learn to build for yourselves, think for yourselves, and what you create is yours. That's what we call freedom. You'll like it. A lot.
Spock: I remind you that humans are only a tiny minority in this galaxy.
Spock: [The people of Vaal] have taken their first step [towards achieving true human stature]. They've learned to kill.
Kirk: Discard the warp drive nacelles if you have to and crack out of there with the main section but get that ship out of there!
Su questa pagina: BlooperCitazioniNoteTrama
Link esterni: IMDb
Romanzi: Star Trek 6

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 28.12.2008 alle 17:37.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.