HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio della Serie ClassicaSeconda stagione
A Private Little War Patterns of Force
Return to Tomorrow
Numero di produzione51
Sequenza di trasmissione49
Data della prima trasmissione su NBC09.02.1968
Data della prima trasmissione su Telemontecarlo27.01.1980
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro35
DVD europeo in cui è presente l'episodio26 (U)
StoriaJohn Kingsbridge
RegiaRalph Senensky
MusicaGeorge Duning
Titolo nella collana La pista delle stelleLe tre sfere di cristallo (10) 03.1979
Titolo italianoRitorno al domani
Titolo spagnoloRetorno al mañana
Titolo franceseTu n'es que poussière
Titolo tedescoGeist sucht Körper
Titolo giapponeseChitei 160kiro no Energy (Energy from Underground 160 km)
Titolo brasilianoRetorno ao Amanhã
Data delle versioni dello scriptsoggetto: 09.05.1967
seconda stesura finale riveduta: 22.11.1967
Data delle ripreseFine novembre 1967
Dr. Ann MulhallDiana Muldaur
Infermiera Christine ChapelMajel Barrett-Roddenberry
InfermieraCindy Lou
Addetto alla sicurezzaEddie Paskey
Voce di SargonJames Doohan
Data Stellare 4768.3: Rispondendo a un misterioso SOS da Arret, un pianeta ritenuto morto, Kirk, McCoy e la dottoressa Ann Mulhall vengono trasportati sottoterra. Tre alieni, Sargon, Henoch e Thalassa, le cui menti sono depositate in tre sfere hanno bisogno di corpi in prestito con cui costruire tre androidi nei quali si trasferiranno definitivamente.
  • L'autore dello script originale è John T. Dugan, ma a causa dei cambiamenti apportati, nei credit gli è stata riconosciuta la sola storia e l'autore ha preferito quindi usare uno pseudonimo. Anni dopo, nell'edizione in VHS, sulla copertina il suo pseudonimo è stato rimosso del tutto e sostituito dal nome di Roddenberry: dopo un breve contenzioso con la Paramount, risolto al di fuori dal tribunale (anche perché Dugan, nel frattempo, si era ammalato di cancro), la copertina è stata rifatta e Dugan è stato risarcito.
  • La data stellare dell'episodio è 4768.3.
Kirk: We faced a crisis in our earlier nuclear age. We found the wisdom not to destroy ourselves. [T:10:40]
Sargon: There comes to all races an ultimate crisis which you have yet to face... One day our minds became so powerful we dared think of ourselves as gods. [T:10:52]
Kirk: They used to say, if man could fly, he'd have wings. But he did fly; he discovered he had to. Do you wish that the first Apollo mission hadn't reached the moon, or that we hadn't gone on to Mars and then to the nearest star? That's like saying you wish that you still operated with scalpels and sewed your patients up with catgut, like your great, great, great-grandfather used to do... Dr. McCoy is right in pointing out the enormous danger potential in any contact with life and intelligence as fantastically advanced as this. But I must point out that the possibilities... the potential for knowledge and advancement is equally great. Risk. Risk is our business. That's what the starship is all about. [T:20:42]
McCoy: Vulcans worship peace above all. [T:25:55]
Su questa pagina: 47CitazioniNoteTrama
Link esterni: IMDb
Pianeti: Arret
Romanzi: Star Trek 9

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 2.3.2009 alle 19:36.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.