HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio della Serie ClassicaTerza stagione
The Lights of Zetar The Way to Eden
Requiem for Methuselah
Numero di produzione76
Sequenza di trasmissione74
Data della prima trasmissione su NBC14.02.1969
Data della prima trasmissione su Telemontecarlo03.02.1980
Sequenza di trasmissione su Rete Quattro12
DVD europeo in cui è presente l'episodio38 (PG)
StoriaJerome Bixby
RegiaMurray Golden
MusicaFred Steiner
Titolo nella collana La pista delle stelleRequiem per Matusalemme (5) 10.1978
Titolo italianoRequiem per Matusalemme
Titolo spagnoloRequiem por Metusalen
Titolo franceseRequiem pour Mathusalem
Titolo tedescoPlanet der Unsterblichen
Titolo giapponese6200sai no Koi (6200-years-old's Love)
Titolo brasilianoRéquiem Para Matusalém
Data delle versioni dello scriptsoggetto: 02.10.1968
prima stesura: 19.11.1968
Data delle ripreseInizio di dicembre 1968
FlintJames Daly
Rayna KapecLouise Sorel
InfermiereJohn Buonomo
Controfigura di William ShatnerPaul Baxley
Controfigura di James DalyPhil Adams
Data Stellare 5843.7: A causa di un'epidemia di febbre rigeliana a bordo dell'Enterprise, Kirk, Spock e McCoy scendono su Holberg 917G per cercare della ryetalina, l'unico antidoto per quella malattia. Qui trovano Flint, un umano che sembra aver vissuto sulla Terra secoli addietro, e la sua protetta Rayna Kapec.
  • La matte della fortezza di Rigel VII di The Cage è stata riutilizzata in seguito come esterno del castello di Flint in Requiem for Methuselah. [The Cage]
Rayna Kapec: What is loneliness?
Flint: It is a thirst... it is a flower, dying in a desert. [T:07:54]
McCoy: Mr. Spock, I know you won't have one [100 year old Saurian Brandy]. Heaven forbid those matematically perfect brainwaves be corrupted by this all too human vice.
Spock: Thank you, Doctor. I will have a brandy.
McCoy: Do you think the two of us can handle a drunk Vulcan? [T:08:49]
Spock: I am close to experiencing an unaccustomed emotion.
McCoy: I'll drink to that. [T:09:11]
Flint: ...the intellect is not all, but its cultivation must come first, or the individual makes errors... wastes time in unprofitable pursuits. [T:12:47]
Kirk: Those pressures are everywhere... in everyone, urging him to what you call «savagery». The private hells -the inner needs and mysteries -the beast instinct. As human beings, that is the way it is. To be human is to be complex. You can't avoid a little ugliness, from within, and from without. [T:15:13]
Flint: To be human is also to seek pleasure. To laugh... to dance. [T:15:49]
Flint: Death, when unnecessary, is a tragic thing. [T:24:45]
Spock: The joys of love made her human and the agonies of love destroyed her. [T:44:25]
McCoy: ...the things love can drive a man to -the ecstasies, the miseries, the broken rules, the desperate chances, the glorious failures and the glorious victories. [T:46:34]
Spock: Forget. [T:47:36]
Su questa pagina: CitazioniRiciclatiTrama
Farmaci/Sostanze: Ryetalina
Link esterni: IMDbWikiTrek
Pianeti: Holberg 917G
Romanzi: Star Trek 5

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 22.11.2009 alle 20:15.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.