HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio di VoyagerTerza stagione
Sacred Ground Future's End - Part II
Future's End - Part I
Numero di produzione150
Sequenza di trasmissione50
Data di prima trasmissione su UPN06.11.1996
Data della prima trasmissione sulla RAI14.10.1999
VHS britannica dell'episodio3.4 (PG)
StoriaBrannon Braga
Joe Menosky
RegiaDavid Livingston
MusicaJay Chattaway
Titolo italianoFuturo anteriore - Prima parte
Titolo tedescoVor dem Ende der Zukunft - Teil 1
Titolo giapponese29seiki karano Keikoku (Warning from 29th Century)
Titolo brasilianoO Fim do Futuro, Parte I
Rain RobinsonSarah Silverman
Cap. BraxtonAllan G. Royal
Henry StarlingEd Begley, Jr.
Guardiamarina Marie KaplanSusan Patterson
Mr. H. DunbarChristian Conrad
PoliziottoBarry Wiggins
Anno Terrestre 1996: Il Capitano Braxton della Aeon contatta Janeway per informarla che la Voyager è responsabile di una catastrofe nel suo secolo e la sua missione è quella di distruggere la nave. La Voyager si trova quindi costretta a combattere la nave temporale con la tecnologia del XXIV secolo. Durante il combattimento, entrambe le navi vengono risucchiate a causa della destabilizzazione del tunnel temporale aperto dalla Aeon e la Voyager si ritrova in orbita intorno alla Terra nel 1996. Cercando di capire l'origine dell'attività subspaziale rilevata sul pianeta, non propria del periodo temporale, l'equipaggio scopre che Henry Starling si è impossessato della nave temporale precipitata sulla Terra nel 1967 e, grazie alla sua tecnologia, ha creato una potentissima ditta informatica. Janeway tenta di recuperare la nave temporale con un semplice teletrasporto, ma Starling riesce ad utilizzare l'onda portante per scaricare parte del database della nave federale e rapire il Dottore.
  • Si viene a conoscenza che nel XXIX secolo c'è una sezione della Flotta Stellare che controlla le anomalie temporali.
  • Si scopre che la rivoluzione informatica della fine del XX secolo sarebbe avvenuta grazie alla Aeon precipitata sulla Terra e ritrovata da Henry Starling nel 1967.
  • Vediamo le divise della Flotta Stellare del XXIX secolo.
  • Si vede una racchetta da tennis del XXIV secolo [T:02:45].
  • Janeway decide di riprendere a giocare a tennis dopo 19 anni [T:02:57].
  • La Voyager ritorna nel quadrante Alfa, seppur nel periodo sbagliato [T:06:07].
  • Viene assegnato per la prima volta il comando della Voyager a Harry Kim [T:08:16].
  • BenettonQuesto episodio è stato prodotto nell'agosto del 1996, pochi giorni prima che la NASA annunciasse la scoperta di microfossili sul suolo marziano. Dal momento che la storia si svolge verso al fine del 1996, il team artistico ha incluso negli oggetti di scena la foto dei microfossili e alcuni ritagli di giornale. Purtroppo successive ricerche hanno dimostrato che i presunti microfossili non sarebbero di origine organica.
  • Non viene detto se gli eventi tra il 1967 e il 1996 visti in questo episodio appartengano alla timeline regolare o ad una timeline alternativa. Nel primo caso, avremmo una sorta di circolo temporale, con la rivoluzione informatica che si sviluppa grazie a tecnologia che è conseguenza di essa stessa; nel secondo caso Starling ha approfittato di una tecnologia del futuro e quando la timeline si ripristina, ritorna quella nostra. Nel corso dell'episodio Janeway e Chakotay sembrano prendere per buona la prima interpretazione.
  • Kes e Neelix sembrano essere letteralmente rapiti dalle soap opera.
  • Ci sono un paio di riferimenti a The City on the Edge of Forever. Quando Chakotay nota che Janeway non ha mai imparato a scrivere al computer il Capitano risponde «Turn of the millennium technology wasn't a required course at the Academy. It's like stone knives and bearskins» [T:32:56], citazione dalla frase di Spock «Captain, you're asking me to work with equipment which is hardly very far ahead of stone knives and bearskins». Tuvok indossa (e lo possiamo vedere bene nel corso della sparatoria con Dunbar) un cappello per nascondere le orecchie a punta [T:09:00], esattamente come Spock nel suddetto episodio.
  • Su una tavola da surf in primo piano si legge la scritta «McCoy» [T:09:35].
  • Il logo della Chronowerx [T:23:48] raffigura il combadge della Flotta Stellare del XXIX secolo [T:18:25].
  • Greg Jein ha costruito un modello del Botany Bay per la Star Trek Chronology che può essere visto anche nel laboratorio SETI di Rain Robinson nelle scene del 1996 di Future's End - Part I. Questo modellino è stato esposto per qualche tempo allo Smithsonian Air and Space Museum di Washington. [SS Botany Bay]
  • Sul tavolo di Rain c'è un pupazzetto che raffigura un Talosiano [T:26:18].
  • Durante lo zapping delle trasmissioni terrestri del XX secolo salta fuori, ovviamente, una pubblicità e, guarda caso, una pubblicità di Benetton [T:30:52].
  • Va bene che Janeway non sia ferrata in materia, però quando ha cercato di fare una scansione al computer di Starling ha puntato il tricorder verso il monitor e non verso il computer stesso [T:31:18].
  • Alcune esterne sono state girate al Griffith Observatory, un osservatorio astronomico e planetario.
  • Emissioni gammaIl viaggio nel tempo è di 377 (77 - 3 = 74) anni.
  • La frase «...Airlines Flight 47...» è una di quelle che viene ricevuta dai sensori della Voyager quando scandaglia le onde elettromagnetiche delle trasmissioni. È difficile sentire questa frase, che è però riportata nel close captioning [T:06:53].
  • La California meridionale è affondata dopo il terremoto del 2047 [T:09:57].
  • Per due volte si vede lo schema di Rain delle emissioni gamma che include una terna di numeri lampeggianti, tra i quali si nota un 274 [T:12:06].
  • Quando il poliziotto ferma il Capitano Braxton, esclama via radio «This is 247!» [T:23:37].
  • Quando il computer di Rain va in crash, visualizza il messaggio «Fatal System Error: Error #0047» [T:29:07].
  • Sul monumento si vede la data di nascita di Copernico, 1473 [T:30:02].
  • Un diagramma della nave temporale sul computer di Starling visualizzato da Chakotay e Janeway mostra una lista di numeri, tra cui si riconoscono 1730 (1 + 73), 07421? e 4107 [T:35:32]. In seguito, a [T:36:07], ricompare la stessa schermata e nell'ultima riga della prima colonna di numeri c'è un 4719.
  • Post-ItIl memo che si vede attaccato sul monitor del computer di Rain a [T:11:45] è diverso da quello che si vede pochi istanti dopo a [T:11:51].
  • La targhetta in basso a sinistra del monitor che si vede a [T:11:45] riporta solamente la scritta «Chronowerx» ed è differente da quella che si vede a partire da [T:11:51] su cui c'è anche il logo.
  • A [T:13:40] ricompaiono memo e targhetta visti in [T:11:45], ma da [T:14:52] ricompaiono targhetta e post-it visti in [T:11:51].
  • La postazione del pilota della nave temporale di Braxton verrà riciclata come postazione del pilota della nave di Kes in Fury.
  • A [T:00:13] la radio di Starling dice che la temperatura è di 75 gradi (ovviamente Faranheit). Nei sottotitoli italiani diventa 25 gradi centigradi, mentre nel doppiaggio sono 24. Secondo la formula di conversione, 75 °F corrispondono a circa 23,8888 °C.
  • Rain invita Paris e Tuvok al Planetario giovedì sera, ma nella versione originale l'appuntamento è per martedì (tuesday). I sottotitoli italiani riportano correttamente martedì [T:28:31].
  • A [T:35:41] Janeway parla di «circuito integrato», ma in originale il termine utilizzato è «isograted circuit».
  • Quando Starling descrive la nave a Janeway, dice «USS Voyager, classe Intrepid. Molto più grande di quanto pensavo, e molto più avanzata», mentre in originale la frase finale è esattamente l'opposto: «USS Voyager, Intrepid class. Much bigger than I expected, and much less advanced» [T:41:49].
  • Nomination all'Emmy 1997 nella categoria «Outstanding Sound Mixing for a Drama Series» (Alan Bernard, Production Mixer; Christopher L. Haire, Richard Morrison, Doug Davey, Re-Recording Mixers).
Tuvok: Perhaps if you maintain the eye contact with the ball at the apex of its trajectory your serve will be more effective.
Janeway: You play tennis?!
Tuvok: Simple physics, Captain! [T:03:07]
Tuvok: We could have worn our Stafleet uniforms. I doubt that anyone would have noticed. [T:08:57]
Paris: Ah, this sun feels great.
Tuvok: Thermal and ultraviolet radiation are at hazardous levels. [T:10:26]
Paris: Deep down, you Vulcans are just a bunch of hypochondriacs. [T:10:40]
Braxton (al poliziotto): Quasi-Cardassian totalitarian! [T:23:08]Si vede su una tavola da surf in primo piano c'è la scritta «McCoy»
Paris: Somehow I doubt that taking a test drive is gonna alter the course of the universe. [T:25:14]
Paris (sull'analisi di Fourier di Rain): Your curves don't look so great. [T:27:27]
Robinson: You know a lot for someone who can't find his way past Saturn!
Paris: I majored in astrophysics.
Robinson: Where?
Paris: Starfleet Academy.
Robinson: Never heard of it.
Paris: Ummm... It's an east-coast school! [T:27:47]
Tuvok: I'm curious, Leutenent., what does it mean, «groovy». [T:29:27]
Robinson: And what is that thing in your pants?!
Tuvok: I beg your pardon? [T:29:44]
Janeway: Ever since my first day on the job as a Starfleet Captain, I swore I'd never let myself get caught in one of these Godforsaken paradoxes. The past is the future, the future is the past, it all gives me a headache. [T:36:52]
Starling (a Janeway): Captain, you've got some cojones. [T:40:10]
Janeway: Ensign Kim you have an impeccable sense of timing. Not bad for your first day in the Big Chair. [T:40:32]
Su questa pagina: 47BlooperCitazioniIn questo episodio...NoteOn locationPremiRiciclatiTramaVersione italiana
Astronavi: Aeon
Pianeti: Terra
Sezione tecnica: Viaggio nel tempo
Timeline: 19671996

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 28.12.2008 alle 17:25.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.