HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Episodio di VoyagerTerza stagione
Worst Case Scenario Scorpion - Part II
Scorpion - Part I
Numero di produzione168
Sequenza di trasmissione68
Data di prima trasmissione su UPN21.05.1997
Data della prima trasmissione sulla RAI04.09.2000
VHS britannica dell'episodio3.13 (PG)
StoriaBrannon Braga
Joe Menosky
RegiaDavid Livingston
Titolo italianoIl patto dello scorpione - Prima parte
Titolo tedescoSkorpion - Teil 1
Titolo giapponeseSeimeitai 8472 (Species 8472)
Titolo brasilianoEscorpião, Parte I
Leonardo da VinciJohn Rhys-Davies
Ufficiale della sicurezzaJeff McCarthy
Guardiamarina Hickman
Data Stellare 50984.3: La Voyager è costretta ad attraversare il territorio dei Borg per tornare verso la Terra. Mentre il Dottore sembra aver scoperto un sistema per evitare l'assimilazione, quindici cubi borg fanno rotta alla massima velocità in direzione della Voyager, ma la nave federale non è il loro obiettivo.
  • Debutta il programma olografico di Leonardo da Vinci [T:00:01].
  • Kes riesce a ricevere dei messaggi telepatici dalla Specie 8472 [T:08:50].
  • Janeway cita Jean-Luc Picard che parla dei Borg: «In their collective state, the Borg are utterly without mercy, driven by one will alone, the will to conquer. They are beyond redemption, beyond reason» [T:12:33]. Poi cita il Capitano Amasov della Endeavour [T:12:50].
  • Chakotay dice che il Guardiamarina Hickman della sezione astrofisica fa una buona imitazione del Capitano Janeway [T:13:21].
  • Debutta la Specie 8472 [T:16:00].
  • B'Elanna effettua un teletrasporto agganciando lo scheletro del soggetto da teletrasportare [T:23:22].
  • La data stellare dell'episodio è 51003.7 (510 + 037 = 547).
  • Quando B'Elanna mostra le telemetrie della sonda catturata dai Borg, di fianco al monitor compaiono dei numeri tra cui un 07507476 e, più sotto un 79078767, in cui ci sono 4 sette [T:05:36].
  • Quando Chakotay si avvicina al monitor principale in sala conferenze, in basso sul display viene visualizzata la scritta LONG RANGE SENSOR SCAN 478.35 [T:06:06].
  • Durante il primo meeting in sala tattica, quando Chakotay è in piedi con lo schermo alle sue spalle proprio sopra la sua spalla destra c'è il numero azzurro 7402 [T:06:24].
  • Quando Janeway consulta i rapporti della Flotta Stellare sui Borg, sulla barra superiore del monitor si legge il numero 9521 (95 - 21 = 74) [T:11:42].
  • Il Dottore esamina la tecnica delle nanosonde borg su un monitor con la scritta IMAGE ENHANCEMENT 047 [T:27:47]. La stessa schermata appare una seconda volta quando B'Elanna trasmette ai Borg un esempio delle informazioni sulla specie 8472 [T:40:42].
  • I Borg chiamano la nuova specie 8472. [T:28:20]
  • Quando, contattati i Borg, Janeway fa cenno a B'Elanna di inviare la trasmissione delle nanosonde modificate, sulla barra superiore del monitor di B'Elanna, al posto della scritta IMAGE ENHANCEMENT 047 compare per alcuni secondi SUBSPACE FREQ. 40.77 [T:40:43].
  • All'inizio dell'episodio, quando la Voyager esce brutalmente dalla curvatura la flotta dei 15 cubi borg è a 2.1 anni luce in avvicinamento (lo dice Kim). Dopo pochissimi istanti si vedono arrivare i cubi ad alta velocità verso la Voyager e c'è un'inquadratura con la Voyager ferma in cui sfrecciano i cubi (che, quindi, non erano in curvatura, né tanto meno in transcurvatura). È strano che i cubi, per sfuggire al vascello della Specie 8472, o per andare in soccorso di qualche cubo sotto attacco, vadano a velocità sub-luce e non a curvatura. Inoltre sarebbe stato impossibile coprire 2.1 anni-luce in pochi istanti a velocità sub-luce [T:09:50].
  • La prima volta che la RAI ha mandato in onda l'episodio, l'ha trasmesso per intero senza tagli tra le due parti.
  • Nei dialoghi della versione italiana, la storiella della volpe e dello scorpione diventa della rana e lo scorpione, mentre nei sottotitoli rimane la volpe [T:36:27].
da Vinci: Che cazzo! [T:03:43]
da Vinci: You will get your hands covered in goose grease.
Janeway: It's good for the skin. [T:03:45]
Kim: I'm reading two Borg vessels. Make that three, ...four, ...no, five. Fifteen Borg vessels. [T:10:03]
Janeway: Imitating the Captain, uh? Surely that violates some kind of Starfleet protocol. [T:13:30]
8472: The weak will perish. [T:25:11]
Janeway: That's why the Borg can't assimilate them!
Dottore: Resistance, in this case, is far from futile! [T:26:57]
Chakotay: A scorpion was walking along the bank of a river, wondering how to get to the other side. Suddenly he saw a fox. He asked the fox to take him on his back across the river. The fox said, «No, if I do that you'll sting me and I'll drown». The scorpion assured him, «If I did that we'd both drown». So the fox thought about it, finally agreed. So the scorpion climbed up on his back and the fox began to swim. But halfway across the river the scorpion stung him. As the poison filled his veins, the fox turned to the scorpion, said «Why did you do that? Now you'll drown too». «I couldn't help it», said the scorpion, «it's my nature»... [T:36:27]
Chakotay: There are other kinds of courage, like the courage to accept that there are some situations beyond your control. Not every problem has an immediate solution. [T:37:55]
Janeway: I've made my decision, now... do I have your support?
Chakotay: You're the Captain, I'm the first officer, I'll follow your orders. That doesn't change my belief that we're making a fatal mistake.
Janeway: Then I guess I am alone, after all. Dismissed. [T:39:18]
Su questa pagina: 47CitazioniIn questo episodio...TramaVersione italianaYATI
Episodi: Shattered
Link esterni: Memory AlphaWikiTrek
Organizzazioni: Borg
Specie: 8472Breen

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 9.8.2008 alle 10:16.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.