HyperTrekSat'Rain (grafica), Luigi Rosa (CSS)EnterpriseSerie ClassicaSerie AnimataPhase IIThe Next GenerationDeep Space NineVoyagerFilmLibriTimeline di Star TrekPersonaggiSpecieOrganizzazioniSezione TecnicaPianetiFederazioneFlotta StellareAstronaviNavigazioneSezione MedicaRebooted universeUniverso dello SpecchioCastEventi TrekVarie
Ultime modifiche
Specie - V
Vulcaniani
Vulcans
Simbolo dell'IDIC (artwork by Sat'Rain)
T'Shanik
Esempio di scrittura vulcaniana
Specie umanoide nativa di Vulcano.
I Vulcaniani sono tra i membri fondatori della Federazione.
I Vulcaniani sono stati i primi alieni ad essere entrati in contatto con i Terrestri nel 2063 a Bozeman, Montana, gettando le basi di quella che sarebbe poi diventata la Federazione, anche se avevano già visitato la Terra in segreto nel 1957.
I Borg hanno classificato i Vulcaniani come specie 3259 (The Raven).
La classificazione di pianeti è stata ideata dai Vulcaniani; la classe M è una contrazione della parola Minshara (Strange New World).
Il trellio-D agisce sui Vulcaniani come una potente neurotossina che compromette i percorsi sinaptici utilizzati per controllare le emozioni (Impulse); un'esposizione prolungata provoca uno stato di follia irreversibile, se l'esposizione è limitata nel tempo, il soggetto può essere curato con una rigenerazione sinaptica.
La frequenza delle pulsazioni tipica di un Vulcaniano è di circa 240 pulsazioni al minuto e la pressione sanguigna media è estremamente bassa (The Naked Time).
L'equivalente dell'emoglobina umana dei Vulcaniani è basata sul rame anziché sul ferro, la qual cosa conferisce al sangue vulcaniano una colorazione verde anziché rossa.
Le donne vulcaniane hanno un olfatto molto sviluppato (Broken Bow).
I Vulcaniani possono stare svegli anche per più di due settimane di fila (Muse).
La libido cresce con l'aumentare dell'età (Body and Soul).
Il loro cuore è posizionato sul lato sinistro del torace, a circa venti centimetri sotto l'ascella (Mudd's Women).
Gli occhi dei Vulcaniani possiedono una particolare palpebra interna che funge da schermo contro una luce troppo intensa (The Forge, Operation: Annihilate!).
Anticamente una specie violenta, i Vulcaniani, guidati da Surak, nel 350 circa dopo una violenta guerra si sono imposti una disciplina di logica ferrea e di soppressione di ogni manifestazione emotiva dando vita ad una cultura basata su un rigoroso codice etico che pone la logica e i pensieri razionali al di sopra delle emozioni.
Un gruppo di dissidenti, non accettando la dottrina di Surak, ha lasciato Vulcano per stabilirsi su Romulus e fondare quella che è l'attuale società romulana.
La Carta dei Diritti dei Vulcaniani è un documento che garantisce i diritti di libertà personale di ciascun cittadino vulcaniano (The Maquis - Part I).
I Vulcaniani ammettono il suicidio nel caso di persone anziane affette da gravi infermità (Death Wish).
Il Rumeri, una festività pagana del passato, prevedeva che tutti i maschi e femmine uscissero all'aperto seminudi e ricoperti di uno scivoloso grasso di rilanico, giocando a rincorrersi (Meld).
Un detto vulcaniano recita «Siamo qui per servire» (Captive Pursuit).
I Vulcaniani non toccano il cibo con le mani (Broken Bow).
I Vulcaniani credono che il katra continui ad esistere anche quando il corpo muore (Star Trek III). La morte è il completamento di un lungo viaggio (Innocence).
Un vecchio rito, il Fullara, già in disuso nel 2152, consisteva nella soppressione della memoria di un evento insieme alle emozioni associate ad esso (The Seventh).
Il katchuan è un test di sopravvivenza che i ragazzi vulcaniani devono affrontare all'età di sette anni. La prova consiste nel resistere sette giorni senza cibo, acqua ed ogni genere di strumento forgiato (Yesteryear).
Per recuperare il controllo della propria mente, i Vulcaniani eseguono un rituale che coinvolge il keethara. Questo rituale aiuta a meditare in solitudine e per essere costruito occorre un equilibrio perfetto e senso dello spazio; inoltre aiuta a focalizzare i pensieri e a perfezionare il controllo. L'aspetto non è predefinito e di solito riflette il pensiero di chi lo edifica, quindi è diverso per ogni persona. Si esegue il rituale citando queste parole: «Struttura, logica, funzione, controllo. Una struttura non può reggersi senza fondamenta. La logica è il fondamento della funzione. La funzione è l'essenza del controllo. Io possiedo il controllo. Io possiedo il controllo» (Flashback).
Il Kolinar è una disciplina rigorosa che si prefigge la purificazione di tutte le emozioni, per ritrovarsi in uno stato di logica totale (Star Trek I, Flashback).
Nella cultura vulcaniana esiste la disciplina chiamata tarul-etek, molto simile ai film horror terrestri, che usa immagini particolari per provocare paura, in modo da capire quanto bene si riesca a sopprimere le emozioni (Horizon).
I Syranniti sono un gruppo di Vulcaniani radicali che si nasconde nel deserto di Vulcano (Awakening).
Il matrimonio vulcaniano non prevede un'abitudine paragonabile alla luna di miele (Borderland).
Melders (Fusion, Stigma)
Un'esigua minoranza di Vulcaniani presenta la capacità di trasferirsi pensieri e memorie tra di loro e l'abilità di condividere le emozioni; ogni membro di questa minoranza può iniziare una fusione mentale di questo tipo e ogni Vulcaniano può esserne vittima e chi sceglie di fondersi mentalmente con i melders viene considerato alla loro stessa stregua. I melders nascono con queste facoltà e, almeno fino al 2152, sono stati considerati come un'aberrazione, dal momento che questo tipo di comportamento è giudicato inaccettabile dalla civiltà vulcaniana. Molti melders sono fuggiti da Vulcano a causa della ghettizzazione e delle persecuzioni subite durante gli anni. Alcuni melders possono contrarre la sindrome di Pa'nar, che si trasmette tramite la fusione mentale; questa malattia viene, quindi, considerata una sorta di marchio infamante nell'ambito della civiltà vulcaniana.
Falor's Journey (Innocence)
Una storia vulcaniana di 348 versi, che parla di un facoltoso mercante che partì per un viaggio per allargare i suoi orizzonti. Sfidando la tempesta attraversò il mar Borot e raggiunse le spiagge buie di Rahal, dove la vecchia T'Para dispensava la verità. Lo strumento tipico utilizzato per accompagnare questa canzone è il liuto vulcaniano, dotato di cinque corde e basato su una scala diatonica. Questo è l'inizio dell'opera, i primi due versi costituiscono l'introduzione, dal terzo verso inizia la parte cantata:
Through storms he crossed the Voroth Sea
To reach the clouded shores of Raal
Where old T'Para offered truth.
He travelled through the windswept hills
And crossed the barren Fire Plains
To find the silent monks of Kir.
Still unfulfilled, he journeyed home
Told stories of the lessons learned
And gained true wisdom by the giving.
Capitano (1957) Capitano
Ufficiali (1957) Ufficiale
Uniforme femminile (2151) Uniforme di ordinanza vulcaniana (2151)
Uniforme bianca da deserto (Marauders) Uniforme bianca da deserto

Sotto alla giacca dell'uniforme del 1957 viene indossata una maglietta di colore beige molto chiaro (Carbon Creek).
Nelle uniformi del 1957 le insegne dei gradi vengono indossate sul colletto della giacca.
Subcommander (2151) Subcommander
Capitano (2151) Capitano

Vulcaniano Italiano Episodio
arev vento del deserto The Forge
belak-paar autocommiserazione Gravity
fal-tor-pan rifusione; tecnica che consiste nel restituire il katra al corpo cui appartiene grazie a una fusione mentale simultanea tra la persona che custodisce il katra e il corpo originario della persona a cui il katra deve essere restituito Star Trek III
fal-tor-voh fusione mentale atta a restituire la salute mentale alle persone vittima di un tipo di malattia neurologica simile a quella di cui Tuvok soffre alla fine del 2377; si può applicare il fal-tor-voh solamente se la malattia viene curata ai suoi primi stadi e se chi applica una fusione sia una persona compatibile (possibilmente un parente) Endgame - Part II
k'ho-nar sentirsi completamente esposto Alter Ego
kal-if-fee sfida Amok Time
kar-selan attività cerebrale Yesterday's Son
kahswan rituale di iniziazione per i giovani vulcaniani The Catwalk, Sarek
katra concetto vulcaniano di anima Star Trek III
keethara edificio dell'armonia Flashback
koon-ut so'lik proposta di matrimonio Blood Fever
koon-ut-kal-if-fee matrimonio o sfida Amok Time
krenath termine che indica la condizione di illegittimità di un figlio vulcaniano; al contrario dell'equivalente terrestre, il krenath è considerato una persona a cui è stato fatto un torto tramite le azioni dei suoi genitori e gli viene resa giustizia in ogni modo possibile, compresa l'attribuzione di una piena posizione ufficiale in entrambe le famiglie Sarek
lanka-gar uccello predatore notturno Sarek
le-matya predatore dotato di artigli velenosi Yesteryear
mol-kom calma, serenità Shuttlepod One
plak-tow febbre del sangue Amok Time, Blood Fever
ponfo mirran insulto Broken Bow - Part I
reldai leader religioso di sesso femminile, principessa Sarek
senapa antica arma vulcaniana in ossidiana simile ad una falce e intrisa di veleno letale Sarek, Yesterday's Son
shon-ha'lock la morsa; la forma di eros più intensa e più pericolosa a livello psicologico: il colpo di fulmine; il rimedio è la scomposizione logica, seguita da un regime di soppressione meditativa Alter Ego, Gravity
soo-lak terzo incomodo Alter Ego
t'raylya ohm t'air ras perdonami, fratello mio! (vulcaniano antico) The Return
t'san s'at la scomposizione intellettuale degli schemi emotivi, processo vulcaniano di eliminazione delle emozioni Alter Ego
tal'oth rituale vulcaniano in cui un giovane deve sopravvivere quattro mesi nel deserto portando con sé solamente una lama rituale Displaced
tal-shaya arte marziale vulcaniana Sarek, Yesterday's Son
tekla tipo di legno Sarek
toriatal antica sfida rituale risalente ai tempi precedenti a quelli di Surak; chi lancia la sfida intona solennemente le seguenti parole «T'kevaidors a skelitus dunt'ryala aikriian paselitan... Toriatal»; secondo l'antica legge, lo sfidato è obbligato ad accettare (due fazioni vulcaniane in lotta tra loro, erano solite scegliere i loro campioni per rappresentarle, e accettavano la vittoria o la sconfitta sulla base dell'esito di quel singolo combattimento all'ultimo sangue) Sarek
v'tosh ka'tur Vulcaniani senza logica Fusion
valit piccola creatura capace di scavare anche attraverso il terreno più duro, adattando le sue mandibole Sarek
vic-toor e smursma lunga vita e prosperità Star Trek I
vrekasht esiliato, reietto; essere dichiarato vrekasht dal proprio padre per un Vulcaniano è peggio che essere diseredato Sarek

  • Si vede per la prima volta la famosa stretta vulcaniana. [The Enemy Within]
  • Scopriamo che i Vulcaniani possono essere influenzati da alcune anomalie temporali, che si presentano ai membri di questa specie sotto forma di visioni e premonizioni. [Fury]
  • Durante le riprese di Amok Time, il primo episodio in cui compare il saluto vulcaniano, il regista aveva chiesto a Nimoy di inventarsi qualcosa per il gesto di saluto. La prima cosa che è venuta in mente all'attore è stata uno dei gesti che lo colpiva da bambino compiuto dal pastore ebraico durante le funzioni religiose.
  • La scrittura vulcaniana è stata inventata da Michael Okuda.
  • Il ponte tra le menti usato qui da Tuvok è stato introdotto in The Return: in quel caso era effettuato da Spock su Kirk e Picard. [Unimatrix Zero - Part I]
Phlox: There's nothing to be ashamed of. Vulcans experience the same emotions as any other species, they're simply better at hiding them. [Twilight]
Soval: You must know that torture is rarely effective against Vulcans. Our mental disciplines allow us to suppress pain. [Kir'Shara]
Spock: On my planet, to rest is to rest, to cease using energy. To me, it is quite illogical to run up and down on green grass, using energy, instead of saving it. [Shore Leave]
T'Pol: A common misconception. We have emotions, we simply keep them suppressed. Under control. [Impulse]
Kirk: A Vulcan can no sooner be disloyal than he can exist without breathing. [The Menagerie]
Kirk: Spock, the women on your planet are logical. It is the only planet that can make that claim. [Elaan of Troyius]
T'Les: Vulcans may not express their emotions, but we are sensitive to them. [Home]
T'Pol: There was a time in the past when... we were an extremely violent race. We nearly destroyed ourselves. Paranoia and homicidal rage were common. [Impulse]
T'Pol: There's a Vulcan axiom: the needs of the many outweigh the needs of the few. [T:37:23] [The Council]
Arev: Vulcans do not lie.
Archer: I've dealt with the High Command: Vulcans can lie and cheat with the best of them! [The Forge]
Spock: Logic, logic, logic. Logic is the beginning of wisdom, Valeris, not the end. [Star Trek VI]
Amanda: Vulcans believe peace should not depend on force. [T:06:56] [Journey to Babel]
Spock: The combination of a number of things to make existence worthwhile.
Surak: Yes, the philosophy of «nome», meaning «all». [T:11:52] [The Savage Curtain]
Commander romulana: I have heard of the Vulcan integrity and personal honor. There is a well-known saying, or is it a myth, that Vulcans are incapable of lying. [T:11:54] [The Enterprise Incident]
Spock: Vulcans do not approve of violence. [T:17:32] [Journey to Babel]
McCoy: Vulcans worship peace above all. [T:25:55] [Return to Tomorrow]
Spock: It [being a Vulcan] means to adopt a philosophy, a way of life which is logical and beneficial. We cannot disregard that philosophy merely for personal gain, no matter how important that gain might be. [T:31:46] [Journey to Babel]
Tuvok: The Vulcan heart was forged out of barbarism and violence. We learnt to control it, but is still part of us. To pretend it does not exist, is to create an opportunity for it to escape. [T:42:40] [Cold Fire]
Spock: Live long, T'Pau, and prosper.
T'Pau: Live long and prosper, Spock. [T:44:18] [Amok Time]
Armi: Lirpa
Astronavi dello Specchio: Astronave vulcanianaAstronave vulcaniana
Giochi: Kal-tohPleenok
Link esterni: Memory AlphaWikiTrek
Manufatti alieni: Kir'Shara
Personaggi: ArevCapitano della SaratogaChu'lakDelvokFer'atJossenKossKovKuvakLojalLorianMenosMestralSoval (specchio)Spock (specchio)T'Pol (specchio)Tuvok (specchio)MurocOrattSarek (reboot)Spock (reboot)SaavikSakkathSakonnaSarekSatelkSatokSavarSekSelarSenvaSitakSkonSolkarSolokSonakSopekSovalSpockStelStonnStromStronSurakSybokSyvarTaurikTavekTavinTellusT'LarT'LaraT'LesT'MirTolarisTosT'PanT'PauT'PelT'PelT'PeraT'PolT'PringT'ShanikElizabeth TuckerTuvixTuvokValerisVanikV'LarV'LasVorikYuris
Pianeti: CoridanPaan MokarVulcano
Sezione medica: Pon farr
Specie: AgaronianiRemaniRomulani
Xenobestiario: Sehlat

  
I dati di questa pagina sono stati aggiornati l'ultima volta il 13.3.2011 alle 15:06.
Sito membro della HyperAlliance.
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License.